mise en place per una cena orientale con poco

La cucina orientale è senza ombra di dubbio tra le mie preferite, soprattutto se si parla di sushi e cucina cinese. Prendere da asporto e consumare a casa, sopratutto di questi tempi, è diventato un’abitudine. Ma comunque, anche a casa, è possibile creare atmosfera che ci faccia sentire come al ristorante. Dunque ecco qualche idea per una mise en place da creare a casa in occasione di un pasto con cucina orientale!

  1. TOVAGLIA

è meglio scegliere una tovaglia tinta unita o che richiami uno specifico motivo presente su alcuni elementi come piatti, bicchieri… oppure è possibile scegliere, come nel mio caso, una serie di runner, meglio tinta unita.

2. PIATTI

due piatti, per una cena cinese o giapponese non sono essenziali, può bastare anche solo quello piano e una ciotola per i piatti come zuppe. In ogni caso optare per piatti bianchi è una scelta astuta, poiché danno luminosità e si abbinano a ogni tipo di tovaglia, pietanza, ambiente…

3. BICCHIERI

Ogni tipo di bicchiere può andare bene, che siano trasparenti o che riprendano un motivo presente su altri elementi.

4. POSATE

sicuramente occorono delle bacchette e nel caso un cucchiaio per il ramen o per le pietanze liquide.

5. ELEMENTI AGGIUNTIVI

per una cena cinese o giapponese occorre un piattino per la soia e un qualcosa dove poter appoggiare le bacchette; io ho pensato di utilizzare tazzina e piattino del servizio che ho in casa (quello da caffè). Il piattino l’ho, poi, riposto all’interno del piatto, mentre la tazzina alla destra del piatto.

6. PER CREARE ATMOSFERA

sicuramente, per creare atmosfera, sono essenziali delle candele. Per renderle più carine e a tema possiamo prendere un barattolo (trasparente) e riempirlo d’acqua fino all’orlo; poi, posizionare la candela sull’acqua, in superficie, in modo che galleggi. Io ho successivamente aggiunto delle bacchette e una foglia di insalata, per decorare.

Ho, anche posizionato due candele al centro del tavolo, se mettete una tovaglia intera sarebbe meglio mettere sotto un piattino; ho coperto le candele con uno scolapasta, in modo da far passare l’ossigeno, così che le candele non si spengano. Potete utilizzarlo come scaldavivande, posizionando al di sopra un piatto con le pietanze da tenere in caldo, oppure come semplice decorazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...